apr 13, 2011

Inserita da | 20 Commenti

Picnic ecozoico

Picnic ecozoico

Domenica scorsa la nostra cucina ecozoica si è spostata a Montorio, alle sorgenti delle Capore!

Al mattino ho farcito il pane cotto nel forno a legna con  carciofini fatti in casa, un pezzetto di farifrittatina di pane all’ortica (vedi sotto ricetta), acciughe di bosco, crema di peperoncino, olio al tartufo, pezzetti di vegmozzarella!

xxx

RICETTA FARIFRITTATA AL PANE E ORTICA
All’impasto della farifrittata a base di avanzi della panificazione aggiungere un po’ di pane secco ammollato in brodo veg, ortica secca, noce moscata, peperoncino in polvere e un soffritto all’acqua di cipolla e curry (la farifrittata si può fare con qualunque farina, non solo con farina di ceci!).

xxx

E poi finalmente via… a respirare per una giornata nella natura!

Eccoci nel sentiero che dalle Capore porta all’eremo di sant’Angelo (ci troviamo nel territorio del parco dei monti Lucretili).

L’eremita si era scelto una location invidiabile! (insieme al gruppo dei giurisdavidici da lui fondato. Interessante link da consultare: http://www.cesnur.org/religioni_italia/m/movimenti_profetici_05.htm).

La giornata è iniziata lievemente velata, ma presto le nuvole si sono aperte e il sole ci ha accompagnati fino al tramonto!

Questa è la zona notte del romitaggio! Ora ci vivono dei simpatici pipistrelli, disturbati da Mimì che è stata la prima a entrare!

E poi asparagi a gogò! Mimì ha un dono da raccoglitrice, quando comincia non la fermi più!

Mimì e Adry. Quanto sono teneri vero? Data la loro età sono l’emblema della stagione in corso!

I colori che risaltano nella tavolozza lucretile sono il rosa dell’albero di giuda e il giallo del maggiociondolo!

Il nome dell’albero di giuda è: Cercis siliquastrum! (detto anche siliquastro) Il nomignolo a quanto pare è di origine medievale, per spiegare nel solito modo biblico-favolistico strani fenomeni naturali, come quello dell’apparizione dei fiori prima delle foglie! Si narra che sotto quest’albero si consumò il famoso bacio di Giuda, ai cui rami poi si impiccò… Probabilmente questo albero aveva ben altro genere di importanza nei culti precristiani, poi rielaborata dal nuovo culto trionfante! Un messaggio sicuramente legato alla primavera, di cui è coloratissimo messaggero!

Ed ecco il nostro tavolo da picnic ecozoico, gentilmente prestato dall’eremita!

Un po’ di frutta e qualche asparago appena raccolto per iniziare!

Fingerfood ecozoico: involtini di verza a vapore con ripieno di parietaria, sauerkraut home-made e pomodoro secco condito su pennellata di pesto di sedano! La parietaria veniva dall’aiuola sotto casa, che mi sono finalmente decisa a “disboscare” qualche giorno fa…

La parietaria qui ormai l’ho quasi tutta raccolta, restano ancora delle foglie che emergono tra i cactus!
A me piace molto con il tofu o con patate nelle torte salate!

Un particolare del panino ecozoico…

Cascigni e fagioli! Cascigni raccolti da Mimì e da sua mamma un paio di giorni prima!

Dessert ecozoico: fette di cachi essiccate!

Ecco la sorgente, e accanto la menta e l’ortica di cui abbiamo fatto provvista, da mangiare sia fresca che secca.

Il maggiociondolo…

L’albero di Giuda…

L’orchidea selvatica…

E questo è l’oliveto rinselvatichito in cui siamo andati a cercare altri asparagi sulla strada che scende da Monteflavio a Moricone.

La sera ci abbiamo fatto una bella spaghettata ecozoica!

La colonna sonora di questa giornata è: Pink Moon di Nick Drake, un omaggio al rosa lunare dell’albero di giuda!

apr 13, 2011

Inserita da | 20 Commenti

  1. Mimì dice:

    Posso solo dire di aver trascorso una delle giornate più incantevoli della mia Vita.
    La natura meravigliosa ci ha abbracciato ed accolto nel suo Mondo e noi piccole creature umane, piccole dinnanzi a tanta grandezza, ci siamo lasciati avvolgere e riscaldare…
    E’ stato bellissimo, stupendo, fantastico… Ed io ed Adriano ci sentiamo di ringraziare di Cuore, ancora una volta, Stefano e MaVi per la piacevole giornata che ci hanno fatto trascorrere in loro compagnia.
    Parlare, passeggiare, ridere, mangiare insieme a loro mi trasmette sempre tanta energia positiva ed armonia pura…
    Sono indescrivibili le emozioni che si provano in compagnia di persone così tanto speciali!!!
    Terrò sempre nel cuore questa significativa giornata…
    Grazie di vero Cuore!!!
    Vi voglio davvero bene, non potevo chiedere e ricevere degli amici migliori!!!!
    Siete Fantastici!!
    Il picnic con tutte le delizie ecozoiche è stata la dimostrazione che anche le giornate organizzate velocemente la sera prima, sono sempre le più riuscite!
    Io amo la tua cucina MaVi, ormai lo avrai capito, e deliziarmi con le tue pietanze, per me, è sempre un piacere!!
    Mimì

    • MaVi dice:

      Anche per noi è stato bello condividere i nostri luoghi dell’anima con anime affini!
      A me piace sia preparare le cose con largo anticipo che improvvisare!
      spazio alla variazione continua!
      Anch’io mi delizio con le tue pietanze ecozoiche e so che ce ne sono in arrivo sempre migliori! (hehhehe! ho già sbirciato nel dashboard…)
      ;)

      • Mimì dice:

        Non vedo l’ora che si ripetono altri incontri come quello di domenica… :P

        Mi piacciono tanto le tue improvvisazioni culinarie, tanto quanto quello che organizzi e prepari con largo anticipo :) . Per non parlare del pane di Stefano… Che mi piace moltissimo :D

        Hai sbirciato eh? Grazie per i complimenti, allora ci sentiamo alla prossima pubblicazione ;)

  2. ale63 dice:

    @MaVi grazie!!!che bello questo reportage ecozoico…..come sempre scritto benissimo ,le foto sono bellissime non riesco a smettere di guardarle.Le ricette strepitose imparo sempre moltissimo,non sapevo che le farifrittate si potessero fare anche con altre farine,considerato che sto uscendo pochissimo per seguire il mio papà e se mi dimentico qualche cosa devo aspettare almeno una settimana(ovviamente nella scorsa spesa mi sono dimenticata la farina di ceci)questa è proprio un’informazione utile.Curosità i cachi li hai essicati tu?Io essicati li mangiai solo una volta in Cina me li regalò la mamma di una mia amica,buonissimi anche se a dire la verità in genere i cachi non li mangio quasi mai.Grazie ancora per aver condiviso questa meravigliosa giornata

    @Mimì tu e Adry siete bellissimi e dolcissimi!!!
    Sabato manderò Antonio a prendere i vasi,terra e semi(biologici)e poi organizziamo l’orto.
    Vi aggiornerò.tu sei partita dai semi vero?Antonio vorrebbe le piantine già cresciute ma io preferisco partire dai semi.Mi piacerebbe anche una piantina di pomodorini rampicanti forse quella è meglio se già cresciuta.L’idea di crearmi un piccolo orticello sul balcone mi emoziona!
    Complimenti ancora per il bel picnic ecozoico!!

    • Mimì dice:

      Ale grazie mille… Su quella pietra, abbracciati ed immersi nella natura, io ed Adry ci sentivamo così piccini ma così orgogliosi di poter prender parte a così tanta meraviglia…

      Come ti consiglia MaVi, per fare il tuo orticello ed assaggiare qualcosina è preferibile partire da piantine già nate, magari bio se le trovate… Una volta che avrai preso dimestichezza e fatto amicizia con le piantine potrai organizzarti il prossimo anno partendo dai semini anzichè dalla pianta già nata! ;)
      Vedrai sarà bellissimo è una bella emozione… Saranno come delle figlie da crescere e curare :D

  3. Chicca dice:

    Fantastico, cosa si può volere di più dalla vita? :-) In questo momento se potessi mi trasferirei volentieri in un eremo tutta sola! Fantastico picnic, fantastico pasto, fantastico tutto, ma la cosa che mi attira di pìù è quel meraviglioso pane, devo decidermi a provare a farlo nel forno a legna di mia suocera…anche se sarebbe un gran traffico!
    Altra cosa che pagherei per avere sono quei fantastici asparagi selvatici!
    Mimi come dice Mavi tu e e Adry siete davvero come la primavera ancora con tanti frutti da far sbocciare e raccogliere insieme ;-)
    E poi perchè no anche tu Mavi e Stefano avete ancora tanti frutti da raccogliere insieme, la mia mamma diceva sempre: ogni età ha la sua stagione e il suo fiore :-)
    Aspetto il prossimo picnic ecozoico :-)

  4. Orecchioverde dice:

    La giornata era partita male, freddo e nebbia e noi dovevamo andare a fare un picnic in montagna! Rinunciare? Neanche per sogno! Siamo partiti lo stesso, per strada non si vedeva nulla a causa della nebbia ma ci siamo diretti nel posto che avrebbe dovuto essere il più bello, magari col sole…
    Arrivati a Montorio Romano, lasciato il paese, abbiamo preso una strada bianca che ci ha portato ancora più in alto in mezzo alle montagne e ai boschi dei Lucretili fino alle sorgenti…
    E alla fine è uscito il sole! Alberi fioriti, una rupe mozzafiato, il torrente impetuoso, l’eremo nella grotta, un posto magico, solo bosco e cielo a perdita d’occhio intorno a noi… Una splendida visione del pianeta… E un gustoso picnic rigorosamente ecozoico…

  5. felicia dice:

    Leggendo il post ho vissuto una splendida giornata in pochi minuti!!!! fantastica, splendido menu, bellissimi paesaggi. Mi sarebbe davvero piaciuto essere li con voi, sarebbe stato bellissimo, incantevole, magico. Come la magia che trasmetti quando descrivi i tuoi piatti e la tua vita. Sei fantastica, la mia passeggiata in bicicletta nella piatta pianura padana è niente, i tuoi paesaggi sono incantevoli, fiabeschi!!!!

  6. MaVi dice:

    @ ale63
    Sì, le farifrittate escono con qualunque tipo di farina, dipende se poi ti piace il gusto o no. A me a volte non mi va di usare troppi legumi, soprattutto se presenti nello stesso pasto, allora in questo caso preferisco farine di cereali.
    Stavolta ho dimenticato di mettere un po’ di curcuma per ingiallirla!
    I cachi li ha fatti Stefano con l’essiccatrice. Nella stagione dei cachi è un po’ difficile seccare le cose al sole…
    Grazie a te di essere passata! E buona fortuna con l’orticello sul balcone! Però per partire dai semi mi sa che è un po’ tardi… forse è meglio prendere le piantine se vuoi mangiare qualcosa prima della fine dell’estate! Per le aromatiche magari sì, basilico eccetera, o anche rucola che prende bene subito e si risemina pure da sola!
    ;)

    @ Chicca
    A chi lo dici, anche a me piacerebbe un eremo con vista!
    Se puoi cuocere nel forno a legna vedrai la differenza! Ma tu almeno sei una maga della pasta madre! Io ne ho avuto un pezzetto la settimana scorsa e sto cercando di prendere dimestichezza…
    Per gli asparagi hai ragione, averli a disposizione è veramente un grande dono della natura! Ne mangerò qualcuno pensando a te!
    Mimì e Adri sono la primavera e noi l’autunno, ma come dici tu in ogni stagione qualcosa si trova sempre!
    Ti aspetto anch’io alla prossima e ti annuncio che ho terminato il viaggio con Safran e Zefira, ora attendo la stampa che mi deve fare Stefano, gli do un’ultima rilettura e ti spedisco il tutto! ormai molto presto!
    abbraccio ovale
    ;)

  7. MaVi dice:

    @ Orecchioverde
    La bellezza di questo reportage la devo a te e al tuo occhio fotografico! grazie! ma ora cerca di farmi avere il videoclip con la sorgente e la sua fresca musica! così lo linko qui!
    ;)

    @ Felicia
    La tua passeggiata fluviale in Padania a me è piaciuta moltissimo, non è facile incontrare un fiume di fiori gialli come quello della tua foto… Ogni luogo ha la sua magia, bisogna solo scoprirla!
    La cosa bella dei blog è poter rapidamente condividere queste emozioni!
    ;)

  8. Mimì dice:

    Grazie a tutti anche da parte mia… Ma ovviamente i complimenti per tutto vanno solo a Stefano e MaVi che ci hanno mostrato il loro angolo di paradiso e lo hanno condiviso con noi :P !!!

  9. Adriano dice:

    Anch’io ci tenevo a ringraziare MaVi e Stefano per la meravigliosa giornata trascorsa insieme!
    La vita che conduco è così stressante che staccare la spina ed immergermi nella natura in loro compagnia fra le loro montagne, è stata davvero una fantastica sensazione!
    Pace e serenità in tutti i sensi! ;0)
    Grazie davvero

    Adriano

    • MaVi dice:

      so quanto sei impegnato con il lavoro, quindi tanto più apprezzo il tuo fugace passaggio!
      grazie, pace e serenità a tutti noi!
      ;)

  10. felicia dice:

    Carissima, hai perfettamente ragione, ogni luogo è magico, sopratutto quando si può assistere alla magia della rinascita. Adoro la primavera, tutto rivive di colori e odori, l’inverno ormai è passato, la natura si risveglia. Da bambina mi sono innamora della Primavera di Vivaldi, penso sia la colonna sonora perfetta per la nuova stagione. Dimenticavo siete tutti e quattro bellissimi, la serenità dei vostri visi è palpabile. Un bacione :-)

    • MaVi dice:

      Anch’io adoro Vivaldi, mi rilassa e mi riempie di gioia, proprio come questa stagione in cui sono nata. Ed è sempre merito suo se dalle foto siamo usciti passabili noi e meravigliosi Mimì e Adry!
      ;)

  11. Chicca dice:

    E si un bel eremo con vista :-)
    Aspetto con trepidazione il ritorno dei nostri amici :-)

    • MaVi dice:

      Ho la stampa del racconto corretto! spero che nel finesettimana trovo un momento per rileggere tutto! e poi ti rispedisco a casa i ragazzi!
      ;)

    • MaVi dice:

      Li trattengo ancora pochissimo… e presto saranno da te!
      ;)

  12. Akentos dice:

    Ragazza, non ho letto nulla, mi riservo di farlo domani con la calma che il tuo impegno merita, ma posso dirti, sulla fiducia, che ne sono entusiasta :)

    • MaVi dice:

      Ti ringrazio per la fiducia e aspetto curiosa il tuo prossimo passaggio!
      ;)

Inserisci un commento!


cinque × 8 =