mar 26, 2010

Inserita da | 7 Commenti

UoVa pucciabili del pollaio aperto

UoVa pucciabili del pollaio aperto

Ecco i miei esperimenti con le uoVa! Mi è venuta voglia di riprovare a fare le uova fritte di Puccina in versione al sugo che avevo sperimentato verso Natale e non avevo postato presa da altre preparazioni.

Le uova fritte di Puccina sono state per me una vera rivelazione un anno fa! E da quando le ho scoperte e ammirate le ho introdotte nel mio repertorio culinario regolare perché sono davvero gustose, ancora meglio delle originali!

Puccina poi è passata all’uovo sodo. Invece a me dei piatti oveschi mi mancava tantissimo l’uovo in camicia nel sugo… Mentamarina lo ha fatto strapazzato, ma a me mancava intero! Concita ne ha fatte di cotte e di crude, ma sempre rigide!

E così vi posto il mio tentativo per avere l’uoVo in cui zuppare il pane, come desidera Elena-Nadir! Vi presento quindi uno dei recuperi più importanti dal mio ricettario veg-onnivoro!

Le uoVa col sugo!!!!

Sono partita dalla ricetta di Puccina delle uova fritte a cui ho apportato alcune varianti.

 

INGREDIENTI (X 2 OVETTI)

Per l’albume:

Un barattolino di yogurt di soia da 125 g

2 cucchiai di fecola di patate (o amido di mais)

Mix di spezie per arrosti veg (me li autoproduco)

Un cucchiaino di lievito alimentare

Per il rosso:

100 g di zucca cotta a vapore

un pizzico di curcuma

un pizzico di curry piccante

un cucchiaino di amido residuo del seitan (o kuzu o altro addensante che usate)

qualche mandorla (meglio se già ridotta in granella o scaglie)

noce moscata

olio evo

sale

 

Il sughetto fatelo a vostro gradimento (io l’ho preparato con un soffritto di cipolla, alloro e peperoncino e ho usato una passata di pomodoro bio).

PROCEDIMENTO

Cominciamo con l’albume: mescoliamo bene lo yogurt con la fecola di patate, il mix di erbe e il lievito alimentare. Lasciamo da parte.

Passiamo al tuorlo: frulliamo la zucca con le mandorle e uniamo curcuma e curry. Sciogliamo l’amido del seitan o il kuzu in un pochettino d’acqua. Uniamo la pappetta di zucca e l’amido sciolto in un padellino e portiamolo al giusto grado di addensamento, mescolando bene: non troppo liquido sennò non si regge sull’albume.

La mia variante rispetto all’uovo fritto di Puccina è che non ho usato la patata, proprio perché lo volevo compatto ma pucciabile. Mentre con la patata (che uso quando faccio il finto uovo fritto) il tuorlo diventa coriaceo. Eliminando la patata ho tolto anche il concentrato di pomodoro, essendo il colore della zucca perfetto così com’è per sostituire l’uovo, però ho aggiunto la curcuma perché secondo me ha un aroma che ricorda il tuorlo di un uovo.

Questa è la mia prima copia delle uova fritte di Puccina, più di un anno fa… un pallido omaggio all’opera perfetta della maestra!

Una volta realizzato il materiale per l’albume e il tuorlo, mettiamo dell’olio evo in padella, lo scaldiamo e con il cucchiaio distribuiamo prima il bianco e poi sistemiamo il rosso. Il tuorlo con patata e zucca è più facilmente modellabile, si può preparare prima e adagiare, e si può avere una certa soddisfazione di verosimiglianza, quello con sola zucca è pucciabile ma è meno smagliante dal punto di vista estetico. D’altra parte molto spesso quando mi facevo le uova nel sugo i rossi mi si rompevano e quasi quasi questo piatto mi veniva anche peggio con le uova vere…

Quindi incominciamo friggendo i nostri modellini…

La prima volta che ho fatto le uova al sugo versione vegan, le ho posizionate direttamente nel sughetto e mi si sono spatasciate parecchio, tanto che a malapena sono riuscita a salvare il rosso, ma il bianco si è tutto mescolato al sugo. Erano buonissime anche così, ma stavolta ho voluto inamidarle bene prima di immergerle nel sugo!

L’operazione di trasbordo dalla padella di frittura alla tegama del sugo non è stata delle più facili, ma se vi aiutate con palette e arnesi da recupero fritti (con appositi buchi – scusate non mi viene il nome) riuscirete come me a far tuffare sani e salvi i vostri prototipi nel sugo. Io ci sono riuscita nonostante il braccio offeso dai postumi di una frattura.Il sugo fatelo come volete, ma secondo me nell’uovo al pomodoro il trucco fondamentale è una grattugiatina di noce moscata sul tuorlo (insieme a un pizzico di sale se non l’avete già messo nelle pappette base). Me l’ha insegnato tanti anni fa un’amica molto brava in cucina che a sua volta era figlia di una fuoriclasse… Sono quelle piccolezze che non sempre lo chef svela…

Avevo anche delle polpette di pane molto buone che ho riscaldato insieme alle uova, un regalo del nostro amico Claudione. Ho messo il coperchio e ho lasciato amalgamare i sapori per 5-10 minuti, facendo sobbollire molto lentamente.

E infine a tavola! Prima di arrivare a questo avevo già sperimentato l’uovo alla coque veg:

La verosimiglianza è notevole, purtroppo non avevo un contenitore a forma di guscio d’uovo in cui inserire il tutto…

Ma la zuppetta nel rosso l’ho fatta anche più comodamente…

E la nostra gallina del pollaio aperto riposa felice sul divano e ci fa compagnia… Qualche giorno fa ho fatto una crostata per il compleanno del figlio di Stefano e soltanto ora mi rendo conto che è a forma di uovo!

Vi posto queste foto per festeggiare insieme a voi anche il mio compleanno che è oggi…

Non sarà questa la torta su cui metterò le candeline… e non so nemmeno se la farò, per cui… accontentatevi! (Vediamo chi indovina gli ingredienti della cremina!)

 

Commenti da Veganblog

  1. Camicca 26 marzo 2010 alle 10:34

noooo….buonissima!!! dicci dicci la ricetta della torta!!! e complimenti per tutto il resto, sei veramente una cuoca brava e fantasiosa…..e ….dimenticavo….AUGURI!!!!

 

  1. Mimì 26 marzo 2010 alle 10:40

Oddio Mary che meraviglia, anch’io stavo pensando ad un uoVo puccioso… Ma tu mi hai battuto sul tempo, in questi giorni io e la cucina non ci guardiamo più in faccia

A parte questo , vi seguo anche se non commento…
Bellissime le uova e poi con il sugo.. Muoio.. Stupendissimissime…
La crostata è deliziosa.. Per gli ingredienti, così ad occhio non saprei dire
Comununque rinnovo gli auguri di compleanno.. Sei una donna straordinaria.. Grazie per tutto quello che ci insegni con i tuoi punti, un pò dissimili da quelli del nostro Nello!!!

 

  1. Sauro Martella 26 marzo 2010 alle 10:42

He he… E’ scoppiata l’Ovomania… E’ l’effetto di Pasqua!

 

  1. Elle 26 marzo 2010 alle 11:00

Sono davvero impressionata dalle doti culinarie/artistiche di tutte voi L’uovo di Puccina in particolare è incredibilmente verosimigliante.

(Però confesso che questi piatti assomigliano così tanto all’originale che… l’idea di mangiarli mi fa senso Ma per gli ospiti onnivori sono perfetti! Oppure un giorno mi autoinvito a pranzo da una di voi per testare di persona )

 

  1. Maria Pia 26 marzo 2010 alle 11:08

Augurissimi Maria Grazia e grazie di questo bellissimo post che ci regali! i tuoi post mettono danno completezza in allegria perchè riempiono lo spirito di contenuti e sapori!

bravissima, maghissima, augurissimi!

 

  1. MikiVeg 26 marzo 2010 alle 11:14

EGG-MANIA!!! che meraviglia… sembrano vere..

brava brava!!!

 

  1. FRA_RAD 26 marzo 2010 alle 11:19

Bellissime queste uova e sicuramente saranno buonissime…..

Anche la torta ha un bellissimo aspetto, a quando la ricetta????
Tantissimi auguri di buon compleanno Mariagrazia…un bacio grande
Francesco RAD

 

  1.  Oriental Angel 26 marzo 2010 alle 11:21

prima di tutto tanti carissimi AUGURIII!!! e dopo….madonna santissima che effetto strabiliante!!! siete bravissimi!! dei maghi oserei dire prima o poi mi cimenterò anche io!!!! complimenti!

 

  1. Evelyne 26 marzo 2010 alle 11:33

Ma come sei brava Mariagrazia!!! Non solo un’artista, ma anche una maga…

 

  1.  Evelyne 26 marzo 2010 alle 11:36

p.s. ma se mi ricordo bene, sei dell’Ariete, quindi è normale che sei così!!!! Auguri!

 

  1. Mauro twelve 26 marzo 2010 alle 11:39

Ciao carissima, complimenti per le tue ricette fantasiose..

Spero di aver tempo libero per provarle..E per fare anch´ío sperimentazioni nella pasticceria, gelateria free sugar-free.
Un abbraccio

 

  1.  Oriental Angel 26 marzo 2010 alle 11:39

(scusate, so che non sarebbe giusto il posto, ma chi sei FRA_RAD? mi incuriosisce il nome… )

 

  1. keroppola 26 marzo 2010 alle 11:40

Bellooo!!!

La cremina è di pistacchio???????????

 

  1. Francesca 26 marzo 2010 alle 11:44

Tu sei una fata…veramente!!!!!!!!!!!!!! Auguroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

 

  1. Mauschen 26 marzo 2010 alle 11:45

Buon Compleanno carissima!!!!!

Questo capolavoro devo farlo assolutamente, le uoVa pucciabili sono un altro dei sogni ecozoici che vedo avverarsi per effetto delle tue ditina incantate!!!
Spero tanto che la tua guarigione non sia troppo dura!
Questa tua creazione é davvero un balsamo per il cuore
Buonissima giornata Fatina!!!!

 

  1. Nadir 26 marzo 2010 alle 11:58

Mariagrazia, sei una fata! non sai che bella sorpresa è stata trovare questa tua ricetta ho il sorriso che mi arriva dietro le orecchie, essì che io non ho una bocca alla Julia Roberts

Tantissimi auguri di un sereno compleanno. Stupiscici ancora!

 

  1. a.lisa 26 marzo 2010 alle 12:10

Tantissimi auguri!!

 

  1. Antishred 26 marzo 2010 alle 12:47

Auguri Mariagrazia! Che bella ricetta, complimenti!

 

  1. Babi 26 marzo 2010 alle 13:56

Una foto piu’ bella dell’altra ! Bravissima!!

 

  1. Anto 26 marzo 2010 alle 14:25

Carissima, dal profondo del mio cuore ti auguro BUON COMPLEANNO e ti faccio tanti complimenti per aver realizzato questo capolavoro! E anche il resto, si capisce!!!! Smack!

 

  1. rumorfree 26 marzo 2010 alle 14:29

Bhè il tuo compleanno non poteva che arrivare insieme alla Primavera..ma dì la verità, sei nata anche te dalla spuma del mare?? AUGURI DI CUORE, un abbraccio!

ps. la ricetta è invitantissima, le uova al pomodoro erano una di quelle cose che facevo spessissimo! anche se devo dire che non mi manca niente di tutto quello di cui mi cibavo nella mia vita precedente..ne faccio semplicemente a meno senza cercarne “prototipi” (anche se i tuoi sono strepitosi!!)..la prima cosa che ho eliminato passando a vegan è stato il parmigiano sulla pasta e adesso non mi manca affatto..ma tu continua a deliziarci con queste fantastiche proposte che sono perfette per lasciare di stucco onnivori e miscredenti…e ViVa i pollai aperti!!
ps. per la crema pistacchi (concordo con kero! quel verdolino sa proprio di pistacchi..) e cous cous… ma aspetto la ricetta!!! E FATTI UN BEL DOLCINO ANCHE PER TE, NOOH???

 

  1. ale63 26 marzo 2010 alle 14:46

Augurissimi Mariagrazia!!!!e complimenti per la ricetta è strepitosa

 

  1. Benny 26 marzo 2010 alle 15:00

tantissimi auguri di buon compleanno!!!!!!!!!!!

caspita, quest’uovo e’ stupendo!
in effetti l’effetto pucio col pane mi manca un po’… con questa tua ricetta non manchera’ piu’
e sono anche convinta che sara’ piu’ buono dell’”originale” crudele!

ancora tanti auguri!
un abbraccio

 

  1. Giorgia C. 26 marzo 2010 alle 15:08

Tanti auguri Mariagrazia!!! e anche a Stefano per il compleanno passato. L’uovo è praticamente identico a vederlo così in foto, e pucciarlo con quel buon pane che fa Stefano viene da leccarsi i baffi!

visto che con l’arrivo della primavera e il ritorno di un sole che ci riscalda e che contribuisce alla produzione del calcio osseo, anche il tuo braccio tornerà prestissimo in forma.
Complimenti ogni volta di più per le tue super ricette.
un abbraccio, Giorgia

 

  1. Chicca66 26 marzo 2010 alle 15:57

Dopo tutti questi meravigliosi commenti di auguri trovare qualcosa di originale da dirti è difficile…..ti dico solo che sei veramente una persona speciale non per niente sei un arietina anche tu Tantissimi auguri cara MAriagrazia e complimenti per questo capolavoro sono secoli che guardo quel bellissimo uovo di Puccina ma non mi sono mai cimentata forse perchè non sono mai stata una mangiona di uova, ma questo tuo, assieme a tutti quelli proposti qui sul blog mi han fatto venire le voglie di covare anche a me

Un grande abbraccio affettuoso e sincero

 

  1. Mirko 26 marzo 2010 alle 17:32

Geniale davvero! Questa devo farla per forza. Mik te ne sarà grato!

 

  1. Pippi 26 marzo 2010 alle 17:46

Ei un’altra marzolina anche se di segno diverso

Auguri e compliemtni per la tua curiosità e creatività!!

 

  1. xuxa 26 marzo 2010 alle 18:05

Stupenda ricetta. Mi piacerebbe avere la ricetta della

crostata e delle polpette di pane.
Grazie e tanti auguri.
Baci.

 

  1. Riccardo 26 marzo 2010 alle 19:04

Bellissima ricetta.. bravissima!!!

Io non sono vegan (ancora..) ma comincio a fare prove generali. Ho avuto periodi vegetariani(un paio d’anni) e macro0biotici (alcuni anni e varie riprese) ma la bestia tornava sempre fuori..SOB!
Ora sto riprendendo a cucinare e produrre in casa molte cose: tofu seitan salse pane etc ma entrare in un sito come questo mi ha dato una sensazione molto bella e fresca! E soprattutto mi aiuta a non sentirmi così “spostato” come a volte mi fanno sentire.
Un abbraccio e.. cercherò di farmi un bel paio di uova pucciabili appena trovati tutti gli ingredienti
Grazie, un abbraccio a tutti

 

  1. Ilmondodipuccina.blogspot.com 26 marzo 2010 alle 20:55

Bella l’idea della zucca! Grazie della citazione!

 

  1. Elettra 26 marzo 2010 alle 20:59

Che belle anche queste tue uova, devo farle !!!

Tantissimi auguri… e svelaci al più presto la ricetta di questa torta !

 

  1. Nello 26 marzo 2010 alle 21:09

questo lo leggo in tutta tranquillità domani mattina alle 6….

 

  1. Nello 26 marzo 2010 alle 21:17

ho letto la ricetta di mauschen…

se oggi è il tuo compleanno: TANTISSIMI AUGURI!!!! ti mando un bacione!

 

  1. Mariagrazia  26 marzo 2010 alle 23:31

PER CHI NON HA TEMPO E VOGLIA DI ANDARSI A CERCARE LA SUA RISPOSTINA…

GRAZIE A TUTTI E TUTTE!!!

@Camilla
grazie! per la torta: dato l’interesse che ha suscitato, la posterò…

@ Mimì
Posta anche il tuo uovo puccioso, non sono mai abbastanza! Ricorda che qui non siamo in competizione ma in cooperazione! Noi siamo ecozoici! Lo stesso piatto cucinato da mani diverse dà sempre nuovi spunti! E resuscita subito, mi raccomando!
Meno male che siamo tutti diversi (eh Nello?), ma tutti petalini dello stesso bellissimo fiore che è Veganblog, come dice Chicca.

@ Sauro
A primavera si risvegliano anche i vegan! hehehehe

@ Elle
Hai ragione, qui c’è tanta creatività e tanto impegno, e soprattutto tanto desiderio di fare qualcosa per il nostro pianeta e i nostri amici piante, animali e minerali!
Puccina è una vera maestra! Devo a lei questo recupero!
Certo se a te le uova fanno senso questo piatto non ha senso! Ma se vuoi provarle per stupire gli ospiti vedrai che funzioneranno! Credo che tutte noi ovipare del blog ti inviterebbero volentieri a degustare! Vedi chi ti sta più vicino!

@ Maria Pia
Grazie, ma anche i vostri bei commenti mettono allegria. E’ un circolo di gioia reciproca.

@ Miki Veg
grazie!

@ FRA_RAD
Va bene per la ricetta torta provvederò… Grazie Fra, un abbraccio, a presto!

@ Francesca (Oriental angel)
grazie! Cimentati e posta!

@ Evelyne
grazie! Sono infatti una capa tosta arietina (sì ricordi bene!) che quando vuole qualcosa… più o meno l’ottiene…

@ Mauro twelve
Grazie! Prova prova! E sono sempre più curiosa delle tue sperimentazioni pasticcere, ma quando ti iscrivi come chef??? baci

@ Francesca angel
Non so se Fra_Rad ci verrà a rileggere… ma dato che è mio amico metterò una buona parola per farti rispondere ok?

@ Keroppola
grazie maghetta dei dolci! La cremina… scoprirai presto di che pasta è fatta… diciamo però che siamo ancora ad acqua… la pubblicherò spero presto questa mysterious cake!
Ti aspettiamo in Veganwiz, eh!

 

  1. Mariagrazia  26 marzo 2010 alle 23:32

@ Francesca

Grazie fata paciocchina!

@ Cris (Mau)
Vedrai che ti divertirai un mondo con le uova veg, e magari riuscirai a realizzare la versione crudista eh?
In effetti riabilitare questo braccio non è una passeggiata, ma con pazienza ogni giorno c’è un piccolo passo avanti. Oggi per la prima volta mi sono potuta lavare i capelli a casa, senza andare dalla parrucchiera!
Anche tu per il mio cuore sei una crema ovesca pucciabile!
A proposito, la giornata è stata serena e tranquilla come mi hai augurato!

@ Elena
Sono contenta del tuo sorriso fino alle orecchie! Adesso però non aspettatevi da me chissà che altre prodezze… voglio vedere le vostre ok?

@ A.lisa
sei la mia collega di polso rotto? Se sì come va? Grazie degli auguri!

@ Carlo
Grazie!

@ Babi
Grazie anche a te!

@ Anto
Un grande abbraccio ecozoico!

@ Claudia
sì, mi riconosco abbastanza nella mia stagione di nascita, sono rispettosa della stagionalità anche in questo heehehhe! Sono nata a Milano, un po’ lontano dal mare… ma sono sempre stata un pescetto fin da piccola!
Devo dire la verità, a me certi piatti onnivori normalmente non mancano proprio, ma quando vedo opere di maestre vegchef come Puccina, Concita e tante altre/i, mi si svegliano nuove voglie… che posso paragonare a vecchie passioni… ma si tratta di esperienze sensoriali completamente nuove!
Per la cremina dico anche a te acqua, come a Kero, e ti rimando al post imminente!
Non mi sono fatta dolci oggi, mi sono concessa una prelibatezza salata, il mio debole è lì… forse nel finesettimana!

@ Ale63
Ciao, sono contenta di risentirti! Grazie degli auguri. Tutto bene? Sei la mia collega traduttrice no? Vieni fa farti un giro in Veganwiz!

@ Benny
vai con l’effetto puccio! È inebriante! Garantisco! meglio dell’uovo crudele! Baci

@ Giorgia C.
Grazie degli auguri, il compleanno passato è quello di Julien, il figlio di Stefano!
Hai ragione, anche il pane da pucciare ha la sua importanza! Quello di Stefano si presta bene all’uopo!
Sai l’osso con un’alimentazione potenziata di vitamina K è andato perfettamente a posto, quello che c’è di incriccato sono i muscoli e le articolazioni… e qui il sole aiuterà molto!
Un abbraccio anche a te, e grazie dei complimenti!

 

  1. Mariagrazia  26 marzo 2010 alle 23:34

@ Chicca

Hai ragione, quanti commenti e soprattutto quante persone meravigliose! Eh, sì siamo arietine, quindi ci capiamo al volo – non c’è bisogno di troppe parole!
Dai cova pure te, sono arcicuriosa! Un abbraccione ecozoico!

@ Mirko
Mik sarà contento che ti faccio deviare dai buoni propositi crudisti! Ehhehehe! A meno che Mau non ci inventa le uova crudiste!

@ Pippi
Eh sì siamo marzoline di segno diverso! E anche tu sempre curiosa e creativa, brava!

@ Xuxa
Grazie cara. La ricetta della torta sarà postata appena possibile, per quella delle polpette di pane devo prima chiedere all’amico che me le ha regalate! Se la rivela te la passo volentieri! (erano davvero buone!).

@ Riccardo
Grazie e benvenuto! Ti aspettiamo come vegchef! Qui ci incoraggiamo tutti a vicenda!
Buone uova pucciabili e un abbraccio anche a te!

@ Puccina
Non ci posso credere… tu fai i complimenti a me??? Ma sono io a felicitarmi della tua fantastica invenzione! Fata egg-maker!

@ Elettra
Ed ecco i graditi auguri di un’altra brava fatina delle uova!
Sì, la torta la posterò appena posso, l’ho già promesso parecchie volte sopra!

@ Nello
…scetate uagliò!
A parte gli scherzi, grazie, i tuoi auguri sono veramente graditi!
Però domani leggitela la ricetta eh?
xxx

 

  1. Mirko 26 marzo 2010 alle 23:45

Ma non avevo capito che era il tuo di compleanno! Avevo capito che era solo il compleanno del figlio di Stefano! Ma allora mille auguri maghetta dei fornelli! Concita per me è la nouvelle cousine del blog e tu sei quella più naturale e di compagnia! mi hai fatto sognare con il post della polenta in sabina e mi ci vedo con te all’osteria a mangiare e bere vino! Augurissimi! e scusa per il ritardo ma oggi sono su un fuso orario diverso…

 

  1. Mariagrazia 26 marzo 2010 alle 23:56

Grazie carissimo collega-mago!

Eh, già – io sono ruspante! ma non bevo più vino!

 

  1. Nello 27 marzo 2010 alle 06:52

prima di tutto: buon fatto compleanno

..poi, queste “uova a zupp” (come si dice dalle mie parti), mi fanno gola anche a quest’ora

sei stata bravissima!!! Chissà se un giorno riesco a convincere la mia famiglia e fargli provare questa versione bella sugosa, pomodorosa e senza crudeltrà….

per la crostata: sopra sono amarene/ciliegie e anacardi, la crema è di sicuro di qualche frutto (almeno credo) tipo banane, mele…
e la pasta frolla è come quella usata per i dolcetti alla frutta che mettesti nell’altra ricetta

se non ho indovinato…
nu poc e pacienz O__o

auguri anche al figlio di Stefano!!!!!

 

  1. Francesco 27 marzo 2010 alle 09:03

Straordinario! Siamo ben oltre la mia portata inventiva in fatto di vegan cooking.

Non avrei immaginato si potesse arrivare a tanto. Una sorta di seminario sulle “uova” … Complimenti, Mariagrazia!

 

  1. stefano 27 marzo 2010 alle 09:48

Il “pollaio aperto” è stata un’idea geniale, un’azione non-violenta del “Movimento Ecozoico di Liberazione delle Galline” contro gli orribili allevamenti intensivi. Un bellissimo omaggio ai diritti degli animali e al film “Galline in fuga” che uscì qualche anno fa ma che non ho mai dimenticato…

Io mi sto ancora leccando i baffi!
Piatto gustosissimo, polpette deliziose, uovo che si puccia con amore…
Brava Mariagrazia.

 

  1. Mauschen 27 marzo 2010 alle 11:16

Sì!!!Stefano ha espresso benissimo quello che sento!!! Le dolcissime gallinelle, che sono tanto affettuose, come tutti gli uccelli, devono vivere in amicizia con gli uomini!!! Come vorrei vedere finire questo orrore che le vede prigioniere in luoghi di detenzione orribili!!!!

Grazieeee ancora mille volte a Veganblog per tutte le ovizzazioni!!Questa ovizzazione mi è particolarmente cara, perchè propone proprio un piatto che è nel cuore di tutti!!! Mariagrazia sei davvero una creatura speciale!!!! Abbracci ovali a profusione!!!!

 

  1.  rumorfree 27 marzo 2010 alle 11:35

…ora che ci ripenso dalla spuma del mare c’era nata Venere!!!! pensavo di fare un riferimento al quadro della Primavera del Botticelli e invece nella mente ho focalizzato la sua Venere..PERDONA LA GAFFE MITOLOGICO-PITTORICA, si vede che mi fai pensare al mare!! e comunque ti ci vedo su una conchiglia, circondata da totani e vongole felici in un mare finalmente in pace………

ps.l’idea dell’abbraccio ovale mi piace un sacco, posso unirmi a voi?

 

  1. yu 27 marzo 2010 alle 11:50

Mi hai lasciata senza parole. Complimentissimi!!!

 

  1. Paola 27 marzo 2010 alle 12:26

geniale!

 

  1. Susi 27 marzo 2010 alle 16:57

Ci sono anche i miei di auguri: buon compleanno! Anche se un pochino tardi

Bella ricettozza e anche la crostata mi magnerei;)

 

  1. Mariagrazia  27 marzo 2010 alle 23:50

@ Francesco

Sì, anche per me la cucina vegan è fonte continua di sorprese… è un gioco con risvolti molto seri!

@ Stefano
pucciamo nell’uovo ecozoico e sognamo un mondo con i pollai aperti! così si può andare avanti con un po’ di speranza…

@ Cris
w le gallinelle e le colombelle come te! siamo tutti speciali! soprattutto se rispettiamo la madre terra!(allarghiamo l’abbraccio ovale che si è prenotata anche Claudia – vedi sotto)

@ Claudia
in effetti non avevo capito cosa c’entrasse Venere… e ti ho risposto pensando al mare… che amo davvero tanto, anche se lo vedo di rado… Sono felice di fare qualche piccola cosa per il mare con la cucina vegan!
Di Botticelli amo sia la Primavera che la Venere, la pittura rinascimentale e quattrocentesca italiana è un rifugio per gli occhi e per il cuore!
Dai vieni anche tu nell’abbraccio ovale, c’è posto per tutti!

@ Yu
tantissime grazie!

@ Paola
ovale!

@ Susi
Gli auguri fanno sempre piacere, prima durante e dopo!
La crostata purtroppo non c’è più, ma ho preparato una nuova torta perché domani proseguo i festeggiamenti con gli amici! è un compleanno lungo…

 

  1. Mariagrazia  28 marzo 2010 alle 00:03

@ Nello

scusami, mi eri sfuggito… ma alla mia età comincio a perdere neuroni…
mi piace “uova a zupp”!
Mi sa che non sarà facile convincere la tua famiglia a fare questo genere di zupp!
Per gli ingredienti della misterious cake hai fatto qualche passo avanti, sei andato verso fuocherello… esamina meglio la cremina! Presto l’enigma sarà svelato!
Riferisco i tuoi auguri a Julien!

…e buonanotte!

 

  1. virginia 28 marzo 2010 alle 00:17

…leggo del tuo compleanno.. auguri piccolina, affinchè la tua vita proceda come vuoi tu, con tanti tramonti ed albe…certo che ci vo’ ‘na capa tosta come la tua per sperimentare ed offrirci uova pucciose…complimenti, molto veritiere…leggevo del problema dell’”albume”…tempo addietro ho acquistato una padellina su “gli introvabili” ..è preformata per le uova. 2 incavi a forma di cuore e due romboidali.è il giusto attrezzo per uova , formine di gatto’ di patate, tofu, carote in purea e broccoletti…sai che son carini sul piatto di portata?

 

  1. Mariagrazia  28 marzo 2010 alle 00:25

grazie degli auguri! w le uova veg pucciose!

eh sì, queste padelline di cui parli potrebbero aiutare…
buonanotte anche a te!

 

  1. Francesca 28 marzo 2010 alle 10:59

Anche se in ritardo, augurissimissimiiiiiiiiiii.

Ribadisco la proposta fatta tempo fa:
a quando la pubblicazione con foto delle tue ricette? Sono certa che riscuoterebbe un grande consenso;ogni volta mi/ci stupisci!!!
‘Geniale’ e ‘pratica’, come sempre…
Attenzione alle cadute, ti auguro di rimetterti in sesto in fretta!
Mi spiace la lontananza, ancor più in questi frangenti, avrei potuto aiutarti volentieri, se necessario.
Un abbraccio, Francesca da Vetralla.

 

  1. Concita 28 marzo 2010 alle 14:36

Bravissima MariaGrazia, e scusa se un pò in ritardo: tanti auguri anche da parte mia! bacioni

 

  1.  Sauro Martella 28 marzo 2010 alle 16:21

Wow!!! Buon compleanno!!! Buon Conpleanno!!!

 

  1. Mariagrazia  29 marzo 2010 alle 23:12

@ Francesca da Vetralla

Beh le mie ricette sono già pubblicate qua!
Mi auguro di dare qualche idea.
Il braccio si sta risvegliando lentamente…
grazie del tuo pensiero, peccato non averti avuto più vicina!
un bacione

@ Concita
grazie, come dicevo sopra, per gli auguri c’è sempre tempo!

@ Sauro
grazie! grazie!

 

  1. Nello 30 marzo 2010 alle 14:25

ho sbagliato chiamare il piatto così perchè per la precisione, si dice: ov a’ zupp O__o

(…mi hanno richiamato, perciò ho precisato la dicitura O__o)

e cmq passavo di qua per dirti anche, che abbiamo due cose in comune.
Oltre all’intelligenza, siamo nati nello stesso giorno, e cioè il 26!

però tu a marzo ed io ad aprile!!!

aspetto la soluzione dell’enigma della torta misteriosa

ma quale sarà mai la ricetta???

…noi tutti, attenderemo dietro ai nostri monitor la rivelazione dell’arcano mistero O__o

 

  1. Mariagrazia  31 marzo 2010 alle 01:06

Bene – e ov a’ zupp sia!

Il 26 mi è sempre piaciuto molto, è un doppio 13! (ebbè? boh prendila così )

Per l’altra analogia, magari! sarei felice di avere la tua stessa prontezza e arguzia… purtroppo invece sono un po’ lenta di comprendonio, ultimamente la memoria mi fa un po’ di scherzi e mi pare che sto perdendo neuroni a vista d’occhio!
Caso mai mi dovesse servire mi rivolgerò a te per una trasfusione di materia grigia!

L’enigma della torta presto sarà svelato! così finalmente ti potrai scollare dal monitor del pc! Guarda fuori: è primavera!

  1. neofrieda70 3 aprile 2010 alle 23:38

Letta la tua mail, appena ho avuto tempo di aprire Vb mi sono fiondata! troppo forti

 

  1. Mariagrazia   4 aprile 2010 alle 22:34

Vai a dare un’occhiata anche alla torta uovo e al timballo pasqualino della rinascita che sono figli di questa ricetta!

heheheh non per nulla l’uovo è simbolo di fertilità!

 

 

mar 26, 2010

Inserita da | 7 Commenti

  1. DOMENICA dice:

    AVOCADO,MELA,PISTACCHI,ANACARDI,GOCCE LIME, SUCCO AGAVE O ACERO????? SE HO SBAGLIATO MI DATE LA VOSTRA RICETTA……GRAZIE

    • MaVi dice:

      Domenica, lieta di fare la tua conoscenza. Ma forse hai commentato nella ricetta sbagliata? Ad ogni modo gli ingredienti dell’uoVo pucciabile sono ben dettagliati sopra. Forse tu ti confondi con l’avocado con cui ho preso forma per le uoVa sode nel timballo pasqualino della rinascita?
      ;)

      • cris dice:

        semplicemente divina questa ricetta, potrei rileggerla miliardi di volte, stu-pen-da!!!
        Le uova all’occhio mi piacevano…sicuramente mi piacerebbe moltissimo provare le tue :)

        Credo che Domenica abbia cercato di indovinare gli ingredienti della tua crostata misteriosa :) che credo faccia gola a moltissime persone, cosi’ ovale, cosi’ bella, cosi’ radiosa :)
        un ovalissimo abbraccio libero del pollaio aperto :)

        • MaVi dice:

          Mi piacerebbe anche a me riprovare questa ricetta che è tanto che non faccio… ce ne sono sempre di nuove dietro l’angolo!
          Grazie Cris che mi hai anche rinfrescato la memoria!

          Domenica scusami tanto, mi ero dimenticata che qui c’era il giochino con la torta ovale del mistero (dove mi sa è nata anche l’usanza dello stesso abbraccio ovale). In effetti si tratta di quella che poi ho pubblicato come Torta-Uovo.
          E ti dico bravissima, sì uno degli ingredienti è l’avocado! ci sono l’agave e gli anacardi solo per decorazione – mela no ma c’è un altro frutto… lo scoprirai non appena la ripubblico, il più presto possibile, promesso! e di nuovo sorry…

          abbraccio ovale a entrambe
          ;)

  2. MaVi dice:
  3. cris dice:

    eh si queste ovette pucciabili con il pomodoro sono a dir poco davvero coccolosissimi e sarebbero proprio da riscoprire ogni giorno, per rendere questo mondo affannato a correre senza meta un posto piu’ meditato e “lento” e attento…speriamo che in tanti provino a fermarsi e a riflettere, di fronte ad un piatto geniale, semplice e tenerissimo come questo :)

    • MaVi dice:

      Sono contenta che questo piatto riscuota tanto il tuo favore, è uno dei miei preferiti! Anche se ora non uso più lo yogurt di soya, il mio ovetto vegan me lo preparo lo stesso quando ne ho voglia!
      ;)

Inserisci un commento!


4 + = dodici