apr 28, 2016

Inserita da | 4 Commenti

NO WI-FI DAYS

NO WI-FI DAYS

 

 

 

 

xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx

ll Comitato Nazionale No Wi-Fi Days lancia due giorni di contromanifestazione simbolica per sensibilizzare Governo e opinione pubblica sui rischi e pericoli per la salute umana e il Pianeta derivanti delle connessioni Wireless. Richiamata l’adozione di politiche più cautelative
In concomitanza con l’Internet Day per la presentazione del Piano Banda Ultra Larga e con i festeggiamenti promossi dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi nel 30° anniversario dello sbarco del Web in Italia, sabato 29 e domenica 30 aprile 2016 sarà ‘No Wi-Fi Days’. L’iniziativa simbolica vuol promuovere l’assunzione di un atteggiamento di maggiore consapevolezza da parte della popolazione italiana digitalizzata sull’utilizzo delle nuove tecnologie senza fili, invitando per due giorni i cittadini a spegnere il segnale della connessione Wi-Fi, a fronte dell’indiscriminato aumento di gravi patologie, sintomi di malessere e migliaia di studi medico-scientifici che attestano l’elevata pericolosità delle radiofrequenze emesse dai nuovi dispositivi tecnologici, orami ubiquitari.
La proposta nasce dall’idea del ‘Comitato Promotore No Wi-Fi Days’ (una ventina di onlus, coordinamenti e associazioni trasversali italiane) per sensibilizzare Governo, Regioni ed amministrazioni locali sui rischi per la salute umana e il Pianeta derivanti dalle connessioni Wireless, richiamando l’adozione di politiche più cautelative ispirate al Principio di Precauzione, contenuto nella Risoluzione 1815/2011 dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa.

Questa è la pagina facebook per tenersi informati.

E questo il contributo ecozoico alla giornata: Uai fai – elegia rap.

RICORDATE: IL 29 E 30 APRILE GIORNATA DI SILENZIO WI-FI!

 

apr 28, 2016

Inserita da | 4 Commenti

  1. Stefano Panzarasa dice:

    Una bella canzone di giusta protesta… Complimenti alla cantante!

    • MaVi dice:

      grazie, e complimenti al musicista, voce e chitarrista! grazie a te ho realizzato un vecchio sogno giovanile… e speriamo sia anche utile.
      ;)

  2. Junko dice:

    Nooooooooo, mi sono persa questo’evento! Fa niente, ho inoltrato lo stesso a chi conosco e non conosco! Dal 3-4 anni che oso parlare di più di questa cosa con la gente e c’era pure un evento. Non è mai troppo tardi per sensibilizzare. Farò ascoltare la vostra canzone ai miei figli, vediamo cosa diranno! ;-)

    • MaVi dice:

      Brava osa parlarne ancora ed è come se avessi partecipato, il gesto è simbolico ma poi è nel quotidiano che ci conviene cercare di adottare comportamenti consapevoli.
      Ormai il wifi dilaga ovunque e soprattutto nelle scuole, dove per il principio di precauzione sarebbe più ragionevole cablare tutto.
      Già che ci siamo ti consiglio anche di dare un’occhiata al problema delle sanzioni UE alla Siria, apparentemente non c’entrano niente con il wifi, ma noi sappiamo che è tutto ‘connesso’:
      https://bastasanzioniallasiria.wordpress.com/2016/05/15/basta-sanzioni-alla-siria/
      un abbraccio ovale
      ;)

Inserisci un commento!


+ 6 = dieci