mar 2, 2013

Inserita da | 66 Commenti

Nutella vegan: Carrubella – V. lunga e sciuè

Nutella vegan: Carrubella – V. lunga e sciuè

Buona come la nutella ma senza cioccolata…

Versione lunga

150 g di fagioli rossi (kidney) cotti
70 g di nocciole (le mie laziali e bio)
35 g di farina di carrube (circa 3 cucchiai pieni)
80-100 g di zucchero di canna integrale
Una tazza di latte di riso e cocco
Un cucchiaino di vaniglia in polvere
4 cucchiai di olio di girasole pressato a freddo e biologico
Frullare fagioli, latte (metà dose ca.) e vaniglia. Aggiungere la farina di carrube e le nocciole ridotte in pasta (va bene il macinacaffè), il latte (il rimanente) e lo zucchero. Amalgamare scaldando un po’ sul fuoco. Pronta da spalmare!

Anche se questa crema è semplice da fare richiede comunque una certa preparazione, compensata dalla sua conservabilità in frigorifero (se vi avanza!), allora ho messo a punto una versione molto rapida, per le mattine in cui vi alzate e non c’è niente per colazione! Troppo buona col bretzel! (per una versione sabina vedi: ciambella a zampa)

Versione sciuè

Ingredienti (per una fetta di pane)

Due-tre cucchiaini di farina di carruba
1-2 cucchiaini di tahin
poca acqua
succo d’agave a piacere

Mescolare bene e gustare!

La versione lunga l’ho portata a Rietiveg (qui minifotoreportage) da offrire in degustazione insieme a un’altra crema salata.

Un paio di persone mi hanno chiesto la sua formula… eccole accontentate!

Associo alla Carrubella un miniconcerto acustico dei Jam Set, alias Sara Berni e Andrea De Luca, musicisti belli e vegani! Li abbiamo conosciuti a Rietiveg ospiti degli amici di Veggiechannel e ho potuto far assaggiare loro la carrubella… Spero di aver dato sensazioni almeno in parte simili a quelle che mi hanno dato con la loro scatenata bravura! Bellissima esperienza vederli live! Dedico a loro questo post, facendo in ritardo gli auguri di compleanno a Sara! Bravissimi, avanti così!

 

Questa ricetta partecipa al contest di Cuoco per caso, Gusto e salute.

mar 2, 2013

Inserita da | 66 Commenti

  1. ale63 dice:

    Questa crema piacerà sicuramente anche a me che non mangio il cioccolato,controllo gli ingredienti e poi la preparo.Una domanda latte di riso e cocco intendi latte di riso e cocco rapè o latte di cocco oppure si trova in commercio il latte di riso con il cocco?In attesa di una tua risposta preparerò la versione veloce ho proprio voglia di qualcosa di sfizioso.

    • MaVi dice:

      Spero che gli ingredienti siano tutti adatti al tuo consumo! altrimenti dimmi pure che cerchiamo un sostituto! ;)
      Il latte di riso e cocco lo trovo già pronto ed è l’UNICO latte vegetale in commercio che bevo così com’è. Per questo lo segnalo. Di latte vegetale ne consumo veramente pochissimo nella mia cucina, è quasi tutta all’acqua o al brodo veg, ma ogni tanto a colazione mi piace una tazza di latte però buono, no ciofeca di soya e compagnia… ed ecco com’è che mi trovavo questo risococco di Isola Bio che si chiama Caprice… è proprio un capriccio da togliersi molto di rado. Si potrebbe benissimo fare in casa!
      L’ho segnalato avendolo usato, ma non è certo obbligatorio quello per rifarsi la propria carrubella! Usa pure il liquido che ti trovi sottomano.
      abbraccio oval-carrubello
      ;)

  2. cris dice:

    ma che bellissima foto con le bacche rosse!!!!

    il matrimonio fagioli, nocciole e carruba mi sembra una collaudata squadra davvero riuscita!!!perfetta con pochi grassi per giunta, ottima da offrire per degustazione, sei bravissima :-)
    Devo dirti che sei davvero bellissima :-)
    la tua foto con i tuoi cibi meravigliosi sul tavolino é davvero tenerissima :-)

    la versione veloce poi si presta pure al crudo…che volere di piu’?

    Rimango sempre a bocca aperta di fronte ai tuoi brezel magri che immagino secchi e croccanti :-)
    L’abbinamento dolce e salato mi é sempre piaciuto molto (in effetti il sale mi attira, anche se fa male e cerco di starne lontana…ma…non posso dire che non mi piaccia il gusto)… :-)

    mille brezelfoermigeabbracci

    • MaVi dice:

      Sì, è buonissima questa combinazione, per questo l’ho portata in trasferta con me!
      tu sei veramente troppo buona con me, e dai trovami qualche difetto! ti garantisco che ce ne sono!
      sì, la versione sciuè mi pare crudista, mi sa dovrei segnalarlo, e pure glutenfree! (almeno credo la carruba lo sia, devo verificare)
      I bretzel sono secchi e croccanti, quelli che ho trovato, ma vanno giù che è un piacere! L’abbinamento dolce-salato purtroppo mi fa impazzire, due cose sbagliate insieme è veramente troppo… vedi che sono piena di difetti!
      abbraccio oval-carrubello
      ;)

      • cris dice:

        mah sai bene che i “difetti” sono l’impronta della natura nella sua forma piu’ squisita, nulla deve le sue proprietà piu’ spiccate all’ordine, ma alla minuscola percentuale di disordine che alberga anche nel cristallo dalla simmetria piu’ perfetta. Sono i difetti che dispensano le proprietà dei semiconduttori e dei cristalli, sono le imperfezioni che rendono irresistibili le creature. Un difetto di cromo trasforma l’aggressivo corindone in splendido e brillante rubino :-) Il brezelino croccante pucciato nel dolce della carrubella rende irresistibile te :-)

        • MaVi dice:

          In natura non c’è nulla di buono o cattivo di per sé, ci sono i difetti pessimi, i difetti ottimi e i difetti medi… :lol: con tantissime gradazioni intermedie.
          Magari tutti i difetti portassero a un rubino… ognuno avrebbe un bel tesoro! :lol:
          abbraccio oval-difettoso (se vuoi te lo posso cambiare!)
          ;)

  3. Stefano Panzarasa dice:

    La Primavera Ecozoica la stiamo già vivendo con piatti come questa gustosa carrubella! Brava MaVi.

    • MaVi dice:

      Beh, ci andrei piano… questa coda di gelo a me non mi collega molto alla primavera… vediamo nei prossimi giorni! e le bacche di rosa canina sono autunnali eh! certo il colore evoca il pomodoro… che è ormai estivo… insomma, che confusione stagionale!
      ;)

  4. ale63 dice:

    la versione sciué l’abbiamo gustata questa mattina,proprio un bel modo di iniziare la giornata!
    Un grande abbraccio e buona domenica

    • MaVi dice:

      Vero? ora con calma ti gusterai quella lunga!
      abbraccio oval-domenicale
      ;)

    • ale63 dice:

      Non avendo ancora trovato il latte che hai usato tu ho provato ad usare il latte di riso più due cucchiai di farina di cocco buonissima.Ho provato anche la versione con latte di mandorle (homemade)ad Antonio è piaciuta moltissimo .Un grande abbraccio e Buona Pasqua

      • MaVi dice:

        Ottima idea, comunque il latte di riso-cocco non è indispensabile. L’ho usato perché è quello che alla fine dopo averne provati tanti mi è piaciuto al punto di riuscire a berlo così com’è senza correzioni di zucchero, cacao o caffè! E quindi le rarissime volte che acquisto latte vegetale ora ho la mia formula preferita!
        A me il latte di mandorla non piace tanto invece, ma sono felice che sia una vostra variante gradita, salutami Antonio! e anche tuo papà e Tata!
        abbraccio ovale
        ;)

  5. virginia dice:

    quante belle e buone cosine ti vengono in mente quando stai “di genio”… complimenti!

    • MaVi dice:

      felice ti piaccia…
      ;)

  6. Nello dice:

    Devo ammettere che la Nutella non mi è mai piaciuta granchè, ed anche quando non ero vegan, non l’ho mai osannata. A differenza invece, amo tantissimo il cioccolato, specialmente quello fondente :mrgreen:

    Secondo me la tua carrubella doveva essere presentata da sola, senza fare da richiamo alla cugina. La tua crema si presenta molto morbida e liscia, la parente commerciale ti assicuro che ha una consistenza più dura, ed il sapore stucchevole ti disgusta subito dopo il secondo cucchiaio. La tua si può mangiare anche a “quintalate”, non fa male, e son sicuro che non ti nausea nemmeno se abbondi con le dosi :mrgreen:

    Mi attirano entrambe le versioni, sia quella lunga sia quella svelta. Sai, qui da me usiamo aggiungere uno sciuè in più per intendere la rapiditià associata al buon risultato: sciuè sciuè :lol:

    Carinissime le babbucce di gomma e bucherellate :lol: Ce ne ha un paio anche mia zia :lol: Complimenti per la dimostrazione, e per aver accontentasto i palati presenti in quella stanza ottocentesca O_o :lol:

    Bello anche il link musicale, non conoscevo i Jam Set. Bravissimi, sia per la musica, sia per la scelta veg!

    Abraccio oval-carrubino :mrgreen:

    • MaVi dice:

      Non ci posso proprio credere: tu che non hai mai amato la nutella… ma chi se lo poteva immaginare! ogni giorno con te se ne scopre una, non mi fai di certo annoiare! :mrgreen:
      A quintalate la mia è meglio non consumarla, sai com’è, contiene fagioli… :lol:
      Quando le provi mi dici che te ne pare!
      Io ho messo un solo sciuè per ulteriore senso di brevità e accorciare il titolo, piccola licenza poetica…
      Le “babbucce di gomma bucherellate” come ben sai non sono un modello esclusivo! e mi sa che tua zia ha buon gusto! :mrgreen: Certo, non sono intonate alla storica maestosità del salone… ma alla musica dei Jam Set sì! :lol:
      abbraccio oval-carrubello
      ;)

    • MaVi dice:

      A proposito, dì ai tuoi amici francesi che quelle non sono bacche di goji, ma rosa canina! e voglio proprio vedere la ricetta tradotta in francese da te! :lol:
      ;)

      • Nello dice:

        Ebbene si, la Nutella non faceva parte dei peccati di gola che viziavano il palato, e a panz, quando ero un onnivoro :mrgreen: Ho sempre amato autoprodurmi da solo le mie cioccolate nellose :lol: …altro che Nutella e cose simili, le mie creme non temono nessun rivale industriale. Che si sappia in giro! :lol:

        Quando provo le tue carrubelle ti devo far sapere??? Va bene. Giusto il tempo di reperire l’ingrediente cardine di questa ricetta: la farina di carruba. Mai vista e mai comprata in vita mia o__O

        Le babbucce di mia zia sono viola, e non mi piacciono molto. Le tue al color pesca sono più allegre. Come non sono intonate con la sala?? Ma che dici! Ora che riguardo la foto ho notato che non solo fanno pandant con la giacchetta :lol: …ma anche con i cordoni delle tende :lol: :lol:

        Ai miei amici francesi non interessa se siano goji o palline di fiori. Un amico italiano mi ha chiesto se fossero goji. I francesi vann truvann sul a ricett o__O E in più fanno pure i pignoli con la grammatica. Credimi, io non sono una persona bellicosa, ma si me fann sfastareià facce succedere nu bell incidente diplomatico tra Francia e Italia. Non è per cattiveria, ma non si può passare dal piacere al dispiacere o__o :lol:

        Ciao MaVi. Buon inizio di settimana cara ^_______^

        • Nello dice:

          *sfasterià :lol: :lol: :lol:

          • Nello dice:

            **pendant :lol: :lol: :lol:

            …hanno ragione i francesi ad essere pignoli! :lol:

            • MaVi dice:

              absolument!
              bisou oval!
              ;)

          • MaVi dice:

            che vordì??? voce del verbo ‘sfasteriare’? traduzione please!
            ;)

        • MaVi dice:

          Un cioccopeccatore virtuoso… molto interessante! Non ti chiedo le formule perché i rivali industriali staranno con le orecchie attizzate! ma sono curiosa… :lol:
          Spero che la carruba non ti deluda, perché non è esattamente economica, anche se ti dura una vita – ma se poi non ti piace ti durerà davvero per sempre! :mrgreen:
          Le mie babbucce non sono color pesca, ma rosse! e hai ragione faccio pendant coi cordoni delle tende!
          Beh spero che rettificherai comunque la baggianata delle bacche di goji! anch’io devo avere qualche decilitro di sangue francese nel mio albero genealogico… povero te Nello! :mrgreen:
          ti saluto più avanti… anzi (rettifica alla francese): più indietro!

          • Nello dice:

            Sfasteriare = scocciare, infastidire, perdere la pazienza :mrgreen:

            Esempio lampo: “non mi devi far perdere la pazienza” si traduce “nun ma fa sfasterià”. Ed il verbo in questione non si pronuncia come si scrive “sfasterià” ma così “schfasterià”. Con la sch e la e muta, quindi schfast’rià :lol: :lol:

            Ho già provveduto nel comunicare la svista sulla rosa canina. Però la forma dei goji è facilmente confondibile con il frutto di questo fiore. Sono molto simili, quasi identici :-P

            Ieri mandai la traduzione della tua carrubella ai miei amici francesi, i quali hanno apprezzato molto il gesto. Presto “ecozoicheremo” tutto il globo, in lungo e in largo. Fidati! :mrgreen:

            Appena posso ti manderò una delle mie versioni sulle “nutelle” homemade by Nello. Poi ci tengo a vedere una tua replica in seguito, eh? :lol:

            Sono contento che la carissima Felicia sia giunta qui traimite me. Molti navigatori ignari non sanno ancora della riabilitazione del tuo spazio. È bene che si faccia passaprola a più non posso. Ed io, nel mio piccolo, contribuisco con molto piacere in questo tramite la mia pagina fb ;-)

            Abbraccio oval-contagioso ;-)

            • MaVi dice:

              Grazie per l’esauriente spiegazione! Oh ma la tua lingua assomiglia alle lingue nordico-germaniche… schfast’rià… altro che dolci melodie mediterranee…
              :mrgreen: a parte gli scherzi, la tua lingua mi piace tantissimo! parlala pure di più, mi fa tanto divertire! :lol: :smile:
              e così imparo pure qualcosa!
              La rosa canina ha una forma più ovale, la bacca goji sembra più un piccolo peperoncino! :mrgreen:
              a me non me la mandi la “carubellà à la Nellò”? curiosissima…
              Grazie per il tuo lavoro di diffusione ecozoica, e abbi pazienza per le esalazioni terribili che stai assorbendo in questi giorni. Spero che ci sia almeno qualche paio di scarpe in materiali non sensibili, mi raccomando convinci tutte a comprare quelle! tipo babbucce di gomma ecc. Guarda che la sorte ti ha dato un’ottima occasione per fare un lavoro di sensibilizzazione!
              Attendo le tue creme homemade, ma io cerco di fare pochissimo uso della cioccolata vera e propria!
              Grazie del tuo lavoro di passaparola, ancora qui sono in fase di ristrutturazione non completata…
              però due chiacchiere sulle nuove ricette si possono fare, perché no?
              abbraccio oval-sfasterioso
              ;)

              • Nello dice:

                La regione Campania in passato è stata occupata, tra le tante popolazioni europee, anche dai Normanni. Probabilmente il suono e l’etimologia di questa , ed altre parole contemporanee, provengono proprio da lì :mrgreen: Dato che ti affascinano, non smetterò di inserire espressioni tipiche della mia zona natia quando commento i tuoi piatti :mrgreen:

                …chianu chiane te mpar a parlà o dialett pur a te. Chest è poc ma sicur! :lol: :lol:

                Non mi devi ringraziare perché diffondo il messaggio di cucinaecozoica con i mezzi che ho a disposizione. Il mio interesse parte dal cuore, e dall’anima. E quando si dà se stessi perché si crede in qualcosa di forte, di unico, non si possono accettare i ringraziamenti dall’altra parte. Basta sapere di rendere felici un amico, o un’amica… :-P

                Purtroppo gli articoli presenti al negozio di questo mio amico sono tutti realizzati con pellame vario. Non c’è scelta, e non posso non proporre scarpe (ma anche borse e cinghie) maleodoranti :-( Come vedi la sorte non mi ha fornito un’occasione troppo favorevole, anzi, per l’ennesima volta ho la sensazione che mi sia avversa per qualche strano motivo… :-(

                Appena posso ti manderò la ricetta della mia carrubella tipo :mrgreen:

                Abbraccio oval-chiacchiericcio :lol:

                • MaVi dice:

                  Quindi parlate il normanno-campano, interessante! :smile:
                  A me farà tanto piacere essere in grado prima o poi di risponderti nella tua lingua! continua pure le lezioni!
                  Finora vedo che basta togliere la vocale finale alle parole italiane! :smile: poc ma sicur! :mrgreen:
                  e va bene allora, siamo felici senza ringraziamenti vari e ripeto che i problemi sono occasioni in abito da lavoro: non sarà arrivato il momento di proporre al tuo amico di arricchire la sua gamma di scarpe con qualcosa che vada bene anche per chi è vegan? Spiegagli che una percentuale in crescita della popolazione italiana ha bisogno di questo nuovo genere di calzature e che magari nella settimana qualcuno te le ha chieste (perché tu gliene hai parlato ovvio!).
                  Scherzo, ma non troppo!
                  Attendo la carubelà!
                  abbraccio oval-poliglotta
                  ;)

                  • Nello dice:

                    I problemi sono occasioni in abiti da lavoro, bene. Però quando si accumulano e si aggiungono ad altro lavoro da fare, non sono più delle occasioni, ma vere ossessioni :mrgreen:

                    Già ho parlato al mio amico, e gli ho detto di cercare di inserire un reparto per la richiesta vegan, la quale aumenta sempre di più in Italia. Lui c’ha una fabbrica propria, a carattere famigliare. Lavorano la pelle da generazioni in generazioni. Attualmente potrebbero allargare l’assortimento che hanno, e spaziarsi anche nel settore crulety-free, ma preferiscono essere ancorati alla tradizione di famiglia, più sicura di un investimento con il punto interrogativo…

                    Abbraccio ovale ;-)

                    • MaVi dice:

                      Hai fatto quel che dovevi fare, hai messo la pulce nell’orecchio… basta ora che passi qualcuna a chiedere questo tipo di scarpe cruelty-free e la pulce ingrassa…
                      uè ma la carubelà??? :mrgreen:

  7. Felicia dice:

    Finalmente riesco ad entrare nel tuo blog!!!! un grazie speciale a Nello, ha condiviso questa golosissima crema ho seguito il link e sono entrata… Avevo ancora l’indirizzo vecchio :-( Adoro la Nutella vegan quando l’assaggi è impossibile fermarsi, la versione con la carruba non l’ho mai fatta, che mancanza!!!!

    • MaVi dice:

      Sì, non ho ancora dato l’annuncio ufficiale del ritorno su questo nuovo indirizzo, vorrei prima ultimare le modifiche e sistemare ancora alcune cosette. Con il poco tempo che ho le cose vanno molto a rilento… ma non ho fretta. E ci sono sempre moltissime altre cose più importanti da fare!
      Mi fa piacere che seguendo Nello sei arrivata qui!
      chi trova Nello trova un tesoro! :smile: beh, per ora accontentati della carrubella…
      ;)

  8. MaVi dice:

    @ Nello
    dimenticavo di dirti che ho visto le tue scarpe lacrimanti… ora le linko anche qui:

    http://www.facebook.com/photo.php?fbid=228812993924789&set=a.111145692358187.13630.100003882713279&type=1&theater

    Il semino è partito, speriamo faccia strada…
    ;)

    • Nello dice:

      Cara Mavi,

      sono particolarmente contento nel vedere che tu abbia linkato il mio disegno nel commento di sopra. Sai benissimo che con la realizzazione di piatti decorativi mi sono preso una “pausa”, o meglio, ho deciso di allentare i ritmi con le pubblicazioni. Però quando si tratta di esternare emozioni forti (e anche inaudite) non voglio farle svanire nell’aria, preferisco dare loro una voce, e un’immagine. Ecco perché ho deciso di disegnare quegli oggetti lacrimanti, e di farli nonostante la pausa da frullatori e pappine colorate :lol:

      Spero che questo piccolo semino possa germogliare presto in qualche terreno ancora arido, e cocciuto…

      Abbraccio ovale ;-)

      • MaVi dice:

        sarà senz’altro una pausa fruttuosa… in silenzio attendiamo la germogliatura degli impavidi semini! :smile:
        ;)

  9. Nello dice:

    …ops, mi sono appena accorto della tua insistente richiesta sulla mia carubelà :mrgreen: Appena la rifaccio, credo nel fine settimana, ti mando la ricetta-perla culinaria, non temere :mrgreen:

    • MaVi dice:

      forse non hai capito: io voglio la traduzione tua in francese della mia ricetta!!! voglio vedere se mi hai tradotto fedelmente! :mrgreen: Poi inutile chiedere ai tuoi amici francesi di farci sapere se gli è piaciuta o meno… (li puoi tranquillizzare che capisco il loro idioma e sono anche in grado di rispondere!) Ma tanto non verranno lo stesso… come tanti di quelli che passano di qui come le api sui fiori, suggono e partono… verso il prossimo fiore!
      Poi a tuo comodo mandami pure la ricetta della tua crema, perché no? :smile:
      ;)

      • Nello dice:

        ..ehm, non vevo capito che ti stessi riferendo alla traduzione :oops: credevo che ti stessi riferendo alla mia formula magica cioccolatosa :oops: Comunque, per quanto riguarda la traduzioe, sappi che mi sono limitato a riportare fedelmente soltanto le due versioni: ingredienti e passaggi. I “contorni” inseriti nel post li ho tralasciati. Non l’ho fatto per cattiveria, ma sai com’è, il tempo stringe, e il da fare non concede troppi minuti per dedicarsi ad altro.

        I francesi lo devono capire, qui in Italia non stiamo a pettinar le bambole, ccà tenimm’ a fa o__O :lol:

        …anche perché i miei amici francesi dalla tua carrubella mi hanno chiesto pure delle ricette per il mal di gola e l’influenza. Con tutto l’affetto di questo mondo, ma chist nun hann capit nient. Io non faccio lo chef, e nemmeno o’ miereche o___O …e non posso mettermi a cercare, tradurre ed inviare ricette per sanare ezza Francia O___o

        Se ti interessa la mia traduzione, la devo rifare perché quella mandata a loro (tramite i messaggi privati di facebook) l’ho cancellata dalla conversazione. Appena posso la ri-traduco e ti mando pure la mia, quella italianissima e Nellosissima *_____*

        Abbraccio oval-suggente :mrgreen:

        • Nello dice:

          …ho mancato una enne e una emme nel commento precedente. Indovina in quali parole? :lol:

          • MaVi dice:

            Intercettate traduzioe e ezza! hai mancato anche una a nella prima riga… guarda che parli con una correttrice di bozze professionista! :mrgreen:

        • MaVi dice:

          No caro Nello, non rifare di sana pianta un lavoro solo per soddisfare la mia curiosità, ci mancherebbe… pensavo ne avessi salvato una copia. Lascia perdere!
          I tuoi amici francesi hanno dei blog? magari vado a fare una visitina…
          Per i consigli medici non capisco come mai si rivolgano a te, con un naturopata come Dextreit nella loro tradizione cosa cercano qui da noi? Tu qualche principio ecozoico comunque ormai lo conosci e sicuramente lo puoi passare!
          abbraccio oval-perplesso
          ;)

          • Nello dice:

            …oh caspita! Quindi c’erano più di due errori di digitatura?!? Mi arrendo, alzo le mani di fronte ad un’esperta come te :mrgreen: …chissà quanti altri sgorbi ti tocca notare a mia insaputa :lol:

            I miei amici francesi non hanno un blog personale, da quanto ho capito usano soltanto facebook. Per quanto riguarda i consigli medici invece, credo che le loro domande siano nate per caso durante la nostra conversazione. Non mi sono dilungato più di tanto perché ho difficoltà nel tradurre e riportare dei lunghi discorsi che riguardano un campo abbastanza complesso….

            Quindi niente carubelà? Olè! …mi hai risparmiato ‘na bella faticaccia :mrgreen:

            Abbraccio ovale ;-)

            • MaVi dice:

              capisco gli sforzi di chi deve scrivere non avendo consuetudine con il mestiere, che implica un duro e lungo apprendistato. Quindi chiudo un occhio davanti ai tuoi sgorbi…
              Hai ragione a tagliar via con i tuoi amici francesi perché nelle questioni di salute è meglio non scherzare!
              e così niente compiti per il finesettimana, a parte spedirmi la ricetta della tua crema ormai favoleggiata… ;)

              • Nello dice:

                Ecco, ti linko la ricetta dalla quale ho preso spunto per fare la mia nutella vegan, ormai collaudata da tempo: http://www.greenme.it/mangiare/vegetariano-a-vegano/9175-nutella-vegan-ricetta . L’uinico accorgimento che spesso apporto alla formula, è l’uso della tavoletta di cioccolato fondente sciolta a bagnomaria al posto del cacao in polvere :-D

                Abbraccio ovale ;-)

                ps. i francesi non hanno provato ancora la tua carrubella :-(

                • MaVi dice:

                  Ah e sarebbe questa la tua crema da proteggere da spionaggio industriale??? :lol: :lol: L’hai presa dallo stesso sito che si è annesso la mia ricetta del pandoro resistente… Io continuo a farmi la carrubella! un saluto ai tuoi confusi amici francesi! ma tu non sei da meno!!! :lol: :smile:
                  ;)

                  • Nello dice:

                    Cioè, la formula per fare una cioccolata simil Nutella (vegan o non vegan), in sé per sé non è poi tanto così prelibata da dover tenerla nascosta da eventuali spionaggi industriali… Anche la mia versione, per quanto fosse “mia”, non è un’esclusiva da esser protetta con tanto di copyright :mrgreen:

                    …che poi in realtà quella linkata non rispecchia nemmeno al 100% la mia cioccolata. Ti ho linkato questa perché la reputo più sana rispetto alla mia. Gli accorgimenti che apporto io, a dire il vero, sono ben altri oltre alla sostituzione di cioccolato a barretta con il cacao in polvere. Non li esplicito perché non sono troppo inerenti con la tua filosofia di vita ecozoica…

                    Sai com’è, potrei intossicare te ed i tuoi fedeli lettori! :mrgreen:

                    Comunque non sapevo che il sito in questione avesse usato la ricetta del tuo pandoro resistente. Almeno ti hanno citata? O almeno, ti hanno chiesto il permesso? Quei puntini sospensivi che hai usato nel commento sopranon mi piacciono tanto… :-(

                    Abbraccio oval-confusionale :mrgreen:

                    • MaVi dice:

                      Mi pareva di aver capito che fossi molto geloso della tua specialità… certo se è una variante di qualcosa che è in circolazione, allora è un segreto di Pulci-nello!
                      Non è detto che i tuoi viziosi additivi non possano essere sostituiti in modi altrettanto golosi ma sani! La scommessa ecozoica è sempre questa!
                      Il sito che ha pubblicato il pandoro resistente, inizialmente lo ha fatto a mia insaputa e “resistendo” alla citazione, poi in seguito al mio commento di elogio (perché comunque essere copiati anche anonimamente è sempre un grande onore) è stato inserito il link al sito dove originalmente avevo pubblicato la ricetta, che ora è anche qui!
                      http://www.cucinaecozoica.com/cucina-ecozoica/pandoro-resistente.php
                      E mo’ ci vorrebbe una bella fetta di pandoro resistente ripassata con carrubella per farti passare la confusione!
                      ;)

  10. Nello dice:

    Geloso della mia specialità? Ma no, scherzavo. Ogni tanto mi piace fare il Pulci-Nello. Mi dovresti conoscere bene ormai! :mrgreen:

    …lo so che esitono ingredienti sani e golosi allo stesso tempo, però ti ricordo che le persone vicine a me non sono molto orientate verso uno stile di vita vegetariano/vegan. Quando cucino piatti condivisibili (tipo la nutella vegan) devo sempre fare in modo che siano graditi da palati onnivori ostili… Se “stravolgo” di sana pianta il sapore di un prodotto/piatto crudele, so di certo che verrà rifiutato. Quindi più che avvicinare rischierei di allontanare gli altri… :-D

    La scommessa ecozoica è giustissima, e la condivido in pieno, non per altro sono un tuo grande ammiratore :mrgreen: Però non è ancora alla portata di tutti, ahimè! :-D

    Abbraccio oval-resistente ;-)

    • MaVi dice:

      Ne stiamo consumando di scatole cinesi… mi sa che questo è il nostro record! ma se fossimo dirimpettai staremmo a tagliare e cucire tutto il giorno mi sa…

      Sai non credo che la cucina ecozoica non sia alla portata di tutti, penso che l’altra scommessa sia proprio questa: dimostrare che la cucina ecozoica è per tutti, fa bene, fa risparmiare e non è meno buona della cucina a cui siamo abituati. Ora io tendo agli eccessi, lo so… ma non bisogna seguirmi nei miei sperimentalismi estremi, basta capire i principi di base e adattare al proprio stile alimentare e agli ingredienti che ci sono in giro! (heheheh ci sono persone che già lo fanno benissimo! per cui so che si può fare! :lol: )

      abbraccio oval-sartoriale
      ;)

  11. kiotta dice:

    Grazie mille per la ricetta, io l’ho fatta!!!! versione lunga, ho usato il latte di solo riso e ho sostituito lo zucchero con 4 cucchiai di fruttosio (a causa delle intolleranze): SLURPOSISSIMA! non mi fa rimpiangere quella più famosa con il cacao :)

    • MaVi dice:

      Benvenuta Kiotta, grazie della tua testimonianza, sono contenta ti sia piaciuta. Anch’io l’ho fatta con solo latte di riso e viene buona uguale, come dici te proprio slurposissima.
      Prova anche quella veloce con carruba e tahin, vedrai!
      ;)

  12. Carmen dice:

    Oh, che idea meravigliosa, non mi ricordavo di questa ricetta. Ho appena comprato la farina di carruba e vorrei provare a preparare la carrubella!
    Un abbraccio ecozoico,
    Carmen

    • MaVi dice:

      Ma è fantastico che in Svizzera qualcuno provi la carrubella! Devi senz’altro farmi sapere che ne pensi. Ti consiglio di provare entrambe le versioni.
      un abbraccio ovale ed ecozoico anche a te
      ;)

  13. elisa dice:

    Ciao cara!
    Fatta questa crema settimana scorsa… E’ super mega deliziosa !!

    • MaVi dice:

      Eh già, è la mia preferita, il massimo del buono col minimo male! Ma quale delle due hai assaggiato?
      ;)

      • elisa dice:

        quella lunga. Mi attanagliava la mente usare i fagioli :) ) poi il tempo lo avevo. La prossima volta che la faccio non la metto neanche sul fornello .. la lascio frullata così come è !
        Veramente grazie di questo regalo!

        • MaVi dice:

          Bene, allora quando invece non avrai tempo proverai l’altra! Anche io non la metto più sul fornello, è già ok dopo la frullatura, mi dimentico sempre di aggiornare la ricetta!
          Grazie a te, sono sempre contenta di conoscere il vostro parere dopo l’assaggio!
          ;)

          • elisa dice:

            dubito cara mavi proverò l’altra… mi sono affezionata ;) buona serata!

            • MaVi dice:

              Mai dire mai, non puoi perderti l’esperienza indimenticabile del connubio tahin-carruba!
              ;)

  14. Junko dice:

    E anche questa sperimentata in 10 minuti. Mischiato, spalmato e pronto per la merenda. Stupirò i miei piccoli. :-) ) Anch’io ho assaggiato mentre preparavo e devo dire che mi piace molto. Veloce, economica, golosa e….dopo ti dirò la loro reazione. Ho improvvisato un pò non avendo il tahin e lo sciroppo (frullato semi sesamo e usato malto di riso, so chenontipaice, a noi sì) quindi risultato personalizzato ma con efficacia! Grazie! Junko

    • MaVi dice:

      Se hai fatto presto vuol dire che avevi i fagioli già pronti! :smile:
      Sono certa che i piccoli gourmet avranno approvato, ma non si sa mai, fammi sapere, che sennò troviamo per loro un’altra formula! :smile:
      A me non piace maneggiare il malto, perché non si riesce a dosare a piacimento, il sapore pur non eccelso una volta amalgamato fa il suo lavoro, anche se troppo ce ne vuole per sentire un minimo di zuccherino…
      ecco perché non mi fa simpatia! Ma tu se ti ci trovi fai bene a usarlo.
      Hai fatto bene a mettere semi di sesamo al posto del tahin, cioè praticamente la stessa cosa!
      Sono sicura che la carrubella è uscita buona lo stesso.
      ;)

      • Junko dice:

        Cara mia, un successone fra i piccoli! Dato che praticamente zuccheriamo con gli elementi che lo contengono già, il malto, lo zucchero integrale, sciroppi etc. uso proprio quando bisogna dare la spinta. Quindi i nostri palati sono diventati sensibili ai zuccheri, poco basta, perciò non ho avuto problemi. Adesso la piccolina ha la bocca da barba da Vegnella!

        • Junko dice:

          ups scusa, Carrubella, è più bello questo nome!

          • MaVi dice:

            Bene, sono proprio contenta di questi bimbi baffuti e soddisfatti! Quando un palato ha abitudini sane riconosce al volo quello che è buono solo in apparenza. Gli stai dando una solida base a queste creature, fortunate!
            ;)

          • MaVi dice:

            Hai ragione e a me piace anche di più della crema di cacao!
            ;)

  15. giovanna dice:

    Me l’ha fatta assaggiare un amica…spettacolare!

Inserisci un commento!


6 × = quaranta due