apr 22, 2011

Inserita da | 16 Commenti

Carpaccio di rape bianche con salsa-coda (e auguri di pasqua ecozoici)

Carpaccio di rape bianche con salsa-coda (e auguri di pasqua ecozoici)

Oggi è l’Earth Day, il giorno dedicato alla Madre Terra in tutto il mondo! Questo è il mio piccolo contributo alla giornata!

Dal Menu No Money Day di aprile.

INGREDIENTI

3 rape bianche con la loro coda verde
succo d’agave
olio di girasole
basilico secco in polvere
un pizzico di sale
un pizzico di aglio in polvere
granella di nocciole
un ciuffetto di asparagi selvatici

PROCEDIMENTO

Pulire bene le rape, spazzolare sotto l’acqua ed eliminare le parti rovinate. Sciacquate gli asparagi. Tagliare la coda verde delle rape, selezionare le foglie buone e passarle al mixer. Alla poltiglia verde aggiungete a vostro gusto nelle quantità succo d’agave, olio di girasole, basilico secco, aglio in polvere, sale. Se volete potete anche aggiungere dell’aceto (io userei di mele, ma andrebbe bene anche il balsamico se piace). Io stavolta non ne ho messo.

Componete il piatto affettando finemente le rape, disponetele  a piacimento e poi divertitevi a dipingerle di verde con la cremina della loro coda! Alla fine una spruzzata di granella di nocciole e un ciuffetto di asparagi che rendono questo piatto primaverile, ma senza il piatto può diventare anche un’idea per tutti i mesi dell’anno, dato che questo ortaggio si può trovare praticamente sempre di stagione (ha due raccolti, uno autunnale e uno primaverile, con strascichi di presenza fino all’inverno e all’estate! non per nulla le rape hanno lunghe code!).

Se le trovate senza coda o con code troppo rovinate per essere mangiate, potreste frullare gli asparagi insieme a foglie di lattuga.

E FINISCO LASCIANDOVI I MIEI AUGURI DI PASQUA ECOZOICI, CON LA SPERANZA CHE IN FUTURO LE SOLE CODE CHE TROVEREMO NEI PIATTI DI FESTA SARANNO QUELLE DELLE RAPE!

In occasione della giornata della Terra vi segnalo MANIFESTA, convocazione di un momento di manifesta-zione in piazza, mondiale, per il giorno 17 giugno, a mezzogiorno.
Hanno ideato e scritto Manifesta le donne che da anni in tutto il mondo lavorano sul modello delle società matriarcali, società ecopacifiste ed egualitarie. Se volete aderire potete andare al seguente link:

http://www.thepetitionsite.com/1/matriarchal-manifesta/

apr 22, 2011

Inserita da | 16 Commenti

  1. Mimì dice:

    Il succo d’agave?? Dai non pensavo… Particolare come accostamento ma interessante e molto delicato…
    Non potevi dedicare ricetta più bella alla nostra Madre Terra <3

    Auguri anche a voi di una Pasqua Felice, Serena e Pacifica… Speriamo davvero che ad allegrarci nei giorni festivi pasquali siano sempre e solo le code delle rape e di nessun’altra creatura!

    Grazie inoltre per averci fatto presente quest’interessante Manifestazione… :) La dobbiamo ricordare!!!

    Per questa ricetta a me sarebbe piaciuta tantissimo come colonna sonora: Imagine di John Lennon

    • MaVi dice:

      sì il succo d’agave sulle rape è una vera scoperta, e la devo a Morena-Elfo, mi sono ispirata al suo condimento, adattandolo alla mia mancanza di mango…
      Eh sì, speriamo che quest’anno in onore di Madre Terra ci sia una pasqua con meno code animali nei piatti…
      Imagine l’ho già usata una volta a commento di una mia ricetta… qui stavolta il link è verbale… a meno che più avanti non mi venga in mente qualche collegamento musicale!
      abbraccio oval-rapesco!
      ;)

  2. Felicia dice:

    Quest’anno sono stata fortunata, sto ancora mangiando le rape, in questo periodo le preferisco crude, questa tua versione è buonissima, le prover :-) Tantissimi auguri a te e alla tua dolce metà, ti auguro una serena Pasqua, un bacione :-)

    • MaVi dice:

      Sì anch’io quest’anno sono riuscita a trovare più rape in giro, speriamo che sia un segno della ristagionalizzazione dei fruttivendoli!
      A me piacciono sia crude che cotte, sono veramente versatili, ma come ho fatto a vivere senza finora???
      Auguri anche a te e alla tua dolce metà, e a proposito di dolci… oggi ho confezionato una colombetta ispirata alla tua! come al solito ho rivoluzionato tutto… ma ancora non ho assaggiato, il responso domani!
      ;)

  3. Nadir dice:

    Bella ricetta, per farla con le mie rape che stanno crescendo nell’orto dovrò aspettare, le piantine sono circa 3 cm :-)
    Tanti auguri di una Pasqua serena e W la primavera

  4. MaVi dice:

    Ancora un po’ di pazienza e poi vedrai quanto sarà buona con le rape appena raccolte…
    Ti auguro di recuperare tutta la tua serenità, e che tutte le persone intorno a te siano un po’ ammorbidite e addolcite dal tenero clima primaverile!
    ;)

  5. Stefano dice:

    Bella l’idea di lasciare in pace gli animali e le loro code…
    Il piatto è veramente gustoso…

    • MaVi dice:

      eh già, tu che lo hai assaggiato puoi veramente dirlo!
      W le code libere!
      ;)

  6. Felicia dice:

    Sono curiosa di vedere la tua versione delle Colombette!!!! ogni modifica mi attira, c’è sempre da imparare…..

    • MaVi dice:

      Carissima Felicia la colombetta ho deciso di pubblicarla, è già in bozza, la vedrai domani! di modifiche ne ho fatte parecchie, vedrai!
      per ora ti dico solo che ne siamo stati entusiasti!
      ;)

  7. silvana dice:

    il piatto delle rape bianche allo sciroppo di agave è buono l’ho gustato nel No Money Day a casa di mariagrazia e stefano , sto cercando di creare piatti solo con verdure, è divertente e tranquillizzante, ma non è facile lasciare i prodotti di provenienza animale , il cammino può essere lungo , ma vale la pena iniziarlo magari incrociandoci con altri viaggiatori naturali ………..nei percorsi di pace

    • MaVi dice:

      Certo che non è facile e come dici te il cammino può essere lungo, ma l’importante è fare il primo passo e se possibile fare il percorso in compagnia amichevole e pacifica!
      vi aspettiamo sul sentiero ecozoico!
      ;)

  8. Chicca dice:

    Ciao MaVi, non vedo l’ora di piantare i semini di rapa che mi ha regalato Nadir al Veganfest per poterli asaggiare in questa versione :-) Auguri alla nostra madre terra naturalmente, nella speranza che tutti rinsaviscano quel pochino per farla star meglio ;-)

    • MaVi dice:

      Ci credo Chicca, chissà che emozione vedere le foglioline spuntare pian piano! e poi avere la bella rapa bianca del proprio giardino, fresca e profumata!
      Mi unisco al tuo augurio di rinsavimento generale per il bene della Terra!
      ;)

  9. Morena ferrari robbiani dice:

    wow come ê invitanteeee questa ricettina …mi sa che la faccio, ho iniziato a fare il mio orto o …meglio a litigare con la sassaia montana che mi ritrovo in quello che sarâ il mio orto e…ho giâ messo a dimora i semini di varie rape e ho una bellaaaaaaaa notizia …HO TROVATO I SEMINI DELLE RAPE CHIOGGIAAAA quelle rosse e bianche chi li desidera mi faccia un fischio e vedro di farglieli avere, non sono tantissimi ma ci sono poi cerchero’ di autoprodurli ho anche quelli del cavolorapa rosso ( che non ê la barbabietola ) visto che di solito tutti lo conoscono nella versione verde ;o)

  10. MaVi dice:

    Sì sì provala e vedrai che goduria rapesca!
    Le tue notizie sono veramente bellissime, litigare con la sassaia, troppo forte! ne vale la pena per far crescere le belle rape, quelle eleganti e semplici in bianco, e quelle vestite per la festa di Chioggia!
    E il cavolorapa rosso, come lo vorrei assaggiare!
    Ti direi quasi di mandarmi i semi, ma devo cercare qualcuno fra gli amici che si occupino di loro…
    chissà se potrebbero nascere in vaso…

    buon calendimaggio!
    ;)

Inserisci un commento!


+ 5 = dodici